Quali fattori determinano il valore di una pietra preziosa

Le pietre preziose sono ricercate, in tutto il mondo, per la loro bellezza ma anche per il loro valore, che è relazionato con svariati elementi.

Innanzitutto sono importanti le proprietà ottiche e fisiche delle pietre, dalle quali discendono bellezza e durevolezza. Un materiale, per ritenersi gemmifero, deve possedere allo stato attuale o potenziale intrinseca bellezza che taglio farà risaltare. La bellezza in realtà corrisponde con un insieme di caratteristiche ottiche della pietra: la brillantezza, la lucentezza, la dispersione, la riflessione, che dipendono dalle caratteristiche della pietra ma anche dalla perfezione del taglio.
Poi ci sono le proprietà attinenti alla durevolezza, alla capacità di un materiale di resistere sufficientemente nel tempo, conservando la sua bellezza. Le proprietà fisiche cui si fa riferimento sono la durezza, la tenacità, la stabilità e la sfaldatura, che dipendono dalla struttura del materiale.

Il valore commerciale di ogni pietra però non è solo la sommatoria di considerazioni tecniche, ma ha anche una stretta correlazione con la rarità e con la domanda del mercato: quindi tanto è maggiore la domanda, tanto più i prezzi salgono, se soprattutto è difficilmente reperibile la materia che si ricerca.

Quindi si può dire che la sola rarità non determina necessariamente un alto valore commerciale, ma appunto si intreccia con la richiesta. E i termini generali di maggiore bellezza e durevolezza, non sono sempre indice di maggiore richiesta: vi sono infatti gemme poco conosciute, come la Tsavorite, che hanno richieste basse, nonostante la loro bellezza eccezionale.

Ovviamente in settori come la moda

Share this: