smeraldi colombia

Smeraldi della Colombia

I giacimenti di smeraldi colombiani sono tra i più ricchi al mondo. Si tratta di un tesoro naturale, una fortuna sotterrata sulla quale hanno sempre sognato in molti, dalla lontana epoca dei conquistatori spagnoli.
La Colombia è il primo paese produttore mondiale di smeraldi, sia per la quantità sia per la qualità delle sue gemme. Le sostanze responsabili del tanto apprezzato colore verde sono il cromo o il vanadio, impurità cromofore resistenti alla luce e ai cambiamenti di temperatura.

Gli smeraldi si formano a partire da dissoluzioni che risalgono attraverso fessure e crepe, fino a che le condizioni della temperatura e della pressione favoriscono la cristallizzazione di grandi masse, sia di berillo, sia di quarzo e calcite.
Lo smeraldo è la meno dura tra le quattro gemme più preziose e non può subire erosione fluviale senza che si deteriori. Per questo è difficile trovarlo nei fondali sabbiosi, ma bisogna cercarlo nella roccia madre dalla quale nasce. In Colombia, gli smeraldi hanno origine idrotermale e si trovano sotto forma di grandi cristalli nelle melme bituminose intercalate con calcite.
I due giacimenti più grandi sono quello di Muzo e quello di Chivor. Le concessioni per lo sfruttamento sono valide cinque anni, quindi non si risparmia nessuno sforzo per ottenere il massimo rendimento.
Gli smeraldi di Muzo si sono formati in condizioni particolarmente favorevoli per ciò che riguarda le inclusioni e, per questa ragione, possiedono numerose imperfezioni. Gli smeraldi di Chivor, invece, hanno una trasparenza quasi perfetta. Nonostante ciò, l’intensa tonalità verde-azzurrata dei cristalli di Muzo confersce loro maggiore valore rispetto a quelli trasparenti.

Share this: