Il taglio delle gemme

Per taglio, o più precisamente sfaccettatura, si intende l’insieme delle operazione mediante le quali la forma del materiale grezzo viene modificata in una forma geometrica ben definita; questo al fine di ottenere sia la massima riflessione della luce, sia il migliore colore della gemma.
Per quest’operazione si deve, innanzitutto ben valutare il materiale che si ha di fronte (se singolo minerale o insieme di più minerali) tenendo in considerazione le sue caratteristiche, al sua composizione chimica e la sua struttura cristallina.
In sostanza è necessario conoscere la sua forma cristallina, la presenza di inclusioni, la sua frattura e la sua sfaldatura. Ovviamente la forma iniziale della pietra grezza, rappresenta la base per determinare la miglior forma di taglio e il miglior prodotto finale in termini di massima utilizzazione del grezzo stesso e, soprattutto, di bellezza nel risultato finale.

Elementi importanti, che determinano scelte e differenti, sono costituito fra i materiali opachi e quelli trasparenti oppure fra i materiali inorganici e quelli organici (giaietto, ambra, corallo, perla, avorio).

I fattori che concorrono a determinare il valore in una pietra preziosa, sono molteplici, in particolare la bellezza e la durevolezza. Sono dovuti, allo stesso tempo, al materiale in sé e all’intervento umano che è stato prodotto.
La bellezza di un materiale gemmifero è data dal taglio che riesce a risaltarne le qualità insite nella pietra, quindi le proprietà ottiche (brillantezza, lucentezza, colore, etc) esaltate nella perfezione del taglio.
Poi c’è la durevolezza: per considerarsi tale un materiale deve essere in grado di resistere nel tempo, conservando la sua bellezza (purché venga trattato con cura). Anche in questo caso di base ci sono le caratteristiche del materiale (durezza, tenacità, stabilità, sfaldatura) e l’intervento dell’uomo verte principalmente sulla scelta dei materiali migliori, per le differenti esigenze.

Infine nella valutazione riguardante il taglio di una pietra, incidono considerazioni tecniche e commerciali (in particolare nella scelta delle dimensioni) e qualitative (in particolare nello stile del taglio).
Il valore commerciale di una pietra preziosa, in sintesi, è la somma di vari fattori che comprendono tutti questi aspetti.

Share this: