"Cristalli: amici del benessere e alleati della fortuna"

Ci sono pietre che indossiamo volentieri e che ci fanno sentire bene. Possono essere montate in una collana, oppure trasformate in ciondolo, oppure semplicemente da portare in tasca, tenere appoggiate alla scrivania e toccare ogni tanto perché quel semplice contatto ci trasmette sensazioni positive, ci infonde energia o ci fa sentire più tranquilli. In effetti la cristalloterapia si propone di sfruttare le proprietà ei minerali a scopo curativo, a seconda delle necessità e delle inclinazioni di ciascuno. Scopriamo le pietre e i minerali più conosciuti e come possono esserci d’aiuto.

La cristalloterapia, ovvero la disciplina che studia le proprietà dei minerali e la loro influenza sul nostro organismo, è una forma di medicina alternativa che si propone di eliminare malesseri e disturbi in virtù del campo energetico di cui i diversi cristalli sono portatori. Non esistono prove scientifiche sulla reale esistenza di queste virtù, ma i possibili effetti dei minerali sul corpo e sulla psiche umana sono oggetto di studio e di speculazione di filosofi e alchimisti fin dai tempi del Medioevo. Anche se non posiamo utilizzare i cristalli come se fossero dei farmaci, può essere curioso conoscere le virtù attribuite alle diverse pietre: potremmo scoprire che un ciondolo a cui siamo particolarmente affezionati e che consideriamo mostro portafortuna ha realmente un influsso positivo su di noi.

Per sfruttare le proprietà dei cristalli occorre innanzi tutto purificarli, utilizzando sale e salvia bianca. Possiamo poi indossarli, tenerli sotto il cuscino o tenerli tra le mani durante la meditazione. Per trasformarlo in nostro amuleto, il cristallo deve essere scelto in modo istintivo: l’ideale è toccarlo, tenerlo qualche momento tra le mani, ammirandone il colore, la lucentezza e le sfaccettature. Consideriamo anche le sensazioni tattili che ci trasmette e fermiamoci anche a valutare le nostre emozioni nel maneggiarlo, anche se probabilmente le apprezzeremo meglio con il passare del tempo.

Il quarzo è il minerale più diffuso ed è presente in natura in varie colorazioni, a seconda della purezza e delle sostanze che ha incluso, dai due estremi rappresentati dal quarzo ialino, o cristallo di rocca, del tutto trasparente, a quello morione, di colore nero. In mezzo c’è tutta una gamma di possibili colorazioni, e ad ogni sfumatura cromatica corrispondono particolari proprietà. Ad esempio, il quarzo fumé, che ha una colorazione scura grigio marrone come quella appunto del fumo, è considerato un ottimo accumulatore di energia; il quarzo citrino, così chiamato per la sua colorazione marroncino -aranciata dovrebbe favorire la prosperità. Il quarzo rosa, bellissimo di aspetto e assai prezioso se è sotto forma di cristallo naturale, ha la proprietà di allontanare il dolore ed è considerato un potente talismano di amore.

Una delle pietre più belle e dal potere più intenso e spirituale è l’ametista. Anch’essa è una varietà di quarzo, ed è particolarmente preziosa. Il suo colore viola scuro è un richiamo alla forza della mente e in effetti questa pietra aiuta la concentrazione, infonde pace e placa gli istinti aggressivi. E’ una pietra protettrice, capace di allontanare le forze negative: per questo, un soprammobile realizzato in questo minerale e collocato in soggiorno dovrebbe favorire la concordia e la positività. Indossandolo avrebbe poteri curativi sul mal di testa.

Il cristallo di rocca, ovvero il già nominato quarzo ialino, secondo le filosofie orientali è la pietra del settimo chakra, il nostro principale centro energetico, in cui il Prana, ovvero l’energia che pervade il tutto, è più sottile e ci collega direttamente con il divino. Il cristallo di rocca avrebbe il potere di regolare la nostra temperatura corporea: due cristalli appoggiati ai piedi avrebbero il potere di far sparire la febbre.

L’ambra ha invece il potere di trasformare le energie negative in forze positive e ha la grande facoltà di generare un effetto calmante su tutti il sistema nervoso e di amplificare e potenziare le capacità intellettuali. Ha anche poteri curativi ed è considerata un aiuto per l’autoguarigione.

Se attraversiamo un momento difficile, in cui dobbiamo trovare o ritrovare la nostra strada e la nostra bussola interiore, possiamo sfruttare le proprietà dell’olivina, una pietra di colore verde pallido che ha anche il potere di allontanare i dubbi e le paure. Se però dobbiamo sottoporci a un trattamento medico, faremo bene a non indossarla perché potrebbe contrastarne gli effetti, ma se la portiamo a trattamento concluso, ne esalterà e prolungherà l’efficacia. Sul piano fisico bilancia il sistema endocrino, agisce come tonico, stimola il sistema digerente, rafforza gli occhi e aiuta durante il parto.

Se vogliamo attirare l’amore, infine, oltre al quarzo rosa, capace di promuovere un sentimento perfetto e puro, possiamo sfruttare le proprietà della morganite, anch’essa di un bel colore rosa, chiamata anche “Pietra degli Angeli”. Se non abbiamo problemi di budget, possiamo anche affidarci a rubini smeraldi, i primi per abbandonarsi all’amore più totalizzante, mentre i secondi ci faranno entrare in risonanza con il Chakra del cuore.

Fonte: Tgcom 

Share this: