I sorosilicati

I silicati sono fra i minerali più frequenti nella Terra e, in generale, si combinano con metalli attraverso legami molto forti, dando come risultato strutture molto compatte e chimicamente stabili, quindi minerali densi e duri, con birifrangenze elevate, che conferiscono splendide lucentezze. I sorosilicati sono una sottoclasse dei silicati, sono divisi in vari gruppi, tra i quali se ne trovano alcuni che riguardano pietre di utilizzo gemmologico.

Gruppo della Tormalina
Minerali di forma complessa con grandi variazioni di composizione, formano una serie isomorfa con tutti i termini intermedi. Il loro aspetto generale e le loro proprietà fisiche variano fortemente con la composizione chimica e la giacitura.
Cristallizzano nel sistema trigonale con abito prismatico per l’esistenza di uno o più prismi trigonali che spesso presentano curvature e striatura, coronati con piramidi trigonali. Le varietà contenenti ferro sono nere, le altre presentano i colori più vari, talvolta zonati. Pleocroismo molto forte, assorbono il raggio normale totalmente. Minerali tipicamente di contatto, contengono boro e sono legati a rocce profonde e filoniane, specialmente al granito. Si trovano in numerose località, fra cui il Brasile. Le varietà si differenziano in base al colore: acroite incolore, rubellite rossa, indicolite azzurra.

Gruppo del Berillo
Il berillo è un sorosilicato con anelli di sei tetraedri sovrapposti verticalmente in modo da formare una struttura con asse senario. E’ presente in cristalli esagonali inclusi o impiantati, di abito prismatico, che talvolta raggiungono dimensioni notevoli. Geminati molto rari, fragile ha sfaldatura imperfetta, lucentezza vitrea, presenta riflessi verdi di diverse tonalità. Otticamente uniassico negativo con rifrazione e birifrangenza medie, suole presentare anomalie ottiche dovute a tensioni interne. Si deve distinguerne due varietà, il berillo nobile e quello comune: il primo, trasparente e di belle colorazioni, costituisce alcune delle pietre più stimate: gli smeraldi di colore verde, l’acquamarina di colore azzurro-verde, la morganite di colore rosa.

Gruppo della vesuvianite
La vesuvianite possiede una struttura essenzialmente identica a quella dei granati. Cristallizza nel sistema tetragonale in prismi corti e molto ben formati, anche se si presenta in aggregati granulari. Trasparente o traslucido resinoso Di colore marrone o verde di vari toni, spesso color ribes: il colore varia in funzione delle impurità o della sua composizione. Vi sono diverse varietà, la californite verde, la xantite di colore giallo o marrone, la varietà ciprino che è azzurro verdognolo.

Share this: